EMDR

L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessingè un metodo strutturato utilizzato nell’ambito della psicoterapia utile al trattamento di problematiche legate a vissuti traumatici o stress. Numerosi studi ne dimostrano l’efficacia nel trattamento di ansia, depressione, fobie, lutto, somatizzazioni e dipendenze.

Si basa sul modello dell’Adaptive Information Processing (AIP) che prevede l’elaborazione di ricordi che possono essere alla radice di differenti sintomi, qualora non vengano presi in considerazione.

L’EMDR utilizza i movimenti oculari alternati o altre forme di stimolazione per trattare esperienze traumatiche o emotivamente stressanti. La problematica affrontata viene considerata dal punto di vista delle emozioni, dei pensieri, dei comportamenti e delle reazioni neurofisiologiche, i ricordi stressanti vengono desensibilizzati e perdendo la loro carica emotiva negativa vengono letti in maniera man mano più adattiva. Avviene quindi una ristrutturazione cognitiva che permette una riduzione della sintomatologia. Il ricordo dell’esperienza traumatica viene integrato nel passato in maniera adattiva e vissuto in maniera più distaccata emotivamente.

L’obiettivo di questo metodo è di ripristinare il processo di elaborazione delle informazioni memorizzate per vivere in modo adattivo determinate esperienze, mediante la creazione di connessioni più funzionali.